il 21 giugno, non è solo estate


Ufficialmente è la data di inizio della stagione più vivace, da qualche anno è la data in cui si festeggia la musica, anche se forse ci sarebbe da far altro che far festa, ma mettersi di buona lena per smuovere qualcosa sarebbe apprezzabile. Come detto al No Fest! faremo qualche cosa (il dibattito alle 17.30) e a non troppa distanza (Torino), si svolge Torinopen, un’incontro “aperto” sui contenuti aperti per guardare sotto un’altra luce la condivisione (sia del sapere che di musica= peer to peer). Il tutto è redatto da Creative Commons Italia e prevede momenti musicali e di dibattito. La stessa CC si riuscisce il prossimo 26 giugno sempre in città, all’Aula Magna del Politecnico (presso il Lingotto) per dibattere l’evoluzioni tecnologiche in relazione alle licenze creative commons.

Tornando al dibattito (No Future!) di domenica 21: avrete qui un resoconto, altri punti di vista e riflessioni…

Intanto riporto un mio articolo introduttivo sul tema Netaudio redatto per il portale Nettare (la community italiana delle netlabel di musica elettronica).

Tempo d’estate è anche tempo per la lettura: sotto il mio ombrellone vorrei avere questi 3 libri:

Copio, Dunque Sono di Ernesto Assante, “pubblicato” tramite il servizio “on demand” de Il Mio Libro che permette a potenziali autori di avere uno strumento per pubblicare il proprio libro in maniera virtuale sul sito ed una volta che viene ordinato ne viene stampata la copia (come un vero e proprio libro) ed inviata per posta (la fantomatica potenza di internet); è un servizio che inizia a diffondersi tramite più portali, nel caso italiano parte per esigenze più “domestiche” quali la stampa di un calendario, di un album fotografico o del proprio ricettario. Chissà quale portata possa avere nel settore dell’editoria, in un momento in cui anche la carta stampata è in ridiscussione ? il caso credo rientri in un’ulteriore personalizazzione delle possibilità offerte della Rete, d’altro canto vale sempre il discorso che un’editore rappresenta ancora una garanzia che il libro che hai tra le mani ha delle carattweristiche distinte per qualità.

Free, the future of a radical price di Chris Anderson. In uscita ad inizio luglio sul mercato americano. La Coda Lunga mi ha entusiasmato, qui affronta un altro suo tema caro e che ritengo stia assumendo sempre più importanza nel creare nicchie creative che abbiano alla fine della fiera un rientro economico: il gratuito ha un valore, che va capito e riconosciuto…

Remix di Lawrence Lessig. Ripensare il copyright e metterlo in pratica, lo dice già la parola e lo si fa da tanto tempo (dj’s). Il libro è uscito nello scorso autunno in America, per ora a livello ufficiale non c’è un’edizione italiana, però uno degli editori l’ha reso disponibile in formato pdf con licenza Creative Commons (Lessig è uno dei “creattori” di CC)…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...